vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Coronavirus: la lettera del Magnifico Rettore - AGGIORNAMENTO 8 MARZO

Il messaggio del Rettore: "Il nuovo DPCM in vigore da oggi riporta misure specifiche per alcuni territori, oltre che ulteriori misure rispetto a quelle dei giorni scorsi per l’intero territorio nazionale"

Coronavirus: la lettera del Magnifico Rettore

Care studentesse e cari studenti, colleghe e colleghi,

il nuovo DPCM in vigore da oggi riporta misure specifiche per alcuni territori indicati all’art.1 (intera regione della Lombardia e province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia), oltre che ulteriori misure rispetto a quelle dei giorni scorsi per l’intero territorio nazionale. In particolare, il nostro Campus di Rimini e la nostra sede di Fano rientrano nei territori con misure specifiche di cui all’art. 1 del DPCM.

Con riferimento alla didattica confermo quanto programmato e comunicato nei giorni scorsi: lezioni, sessioni di esame e sessioni di discussione dell’elaborato finale proseguiranno a distanza secondo il calendario definito in tutte le nostre sedi (compreso il Campus di Rimini). Rimangono sospesi convegni, congressi, manifestazioni ed eventi pubblici.

È sospesa l’apertura al pubblico delle biblioteche e dei musei in tutte le sedi dell’Ateneo.

Le strutture del Campus di Rimini e della sede di Fano saranno regolarmente aperte, ma l’accesso degli studenti alle sale studio e alle aule è sospeso. Inoltre, nella sede di Rimini, la segreteria studenti e le altre strutture aperte al pubblico garantiranno il servizio in modalità da remoto, come da indicazioni specifiche che verranno pubblicate sulle pagine web del Campus.

Preciso infine che le altre attività dell’Ateneo proseguiranno regolarmente, e che tutte le altre strutture rimarranno aperte e adotteranno le misure comportamentali e igienico-sanitarie già previste, al fine di evitare assembramenti o aggregazioni, nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

Ferma restando la garanzia della continuità del servizio, l’Ateneo intende potenziare ulteriormente le misure già adottate per favorire il lavoro da casa o dai centri satellite attivi, e l’utilizzo degli strumenti telematici per tutte le attività compatibili con la modalità da remoto.
Una comunicazione specifica su questo punto è stata o verrà inviata a breve ai docenti e al personale tecnico-amministrativo, e invito dunque a far riferimento ai responsabili di struttura e di Dipartimento.

Vi ringrazio ancora una volta per lo spirito di collaborazione. Siamo una comunità attenta e responsabile, che rimane compatta, pur in presenza di una situazione complessa.


Un carissimo saluto e un pensiero particolare per la giornata internazionale della donna,

Francesco Ubertini

Pubblicato il 9 marzo 2020

Archivio